investigazioni

Investigatori privati: costi, tariffe, mansioni

Le investigazioni private in Italia rappresentano una realtà sicuramente non recente, ma tuttavia ancora poco conosciuta, se non per quanto riguarda taluni fatti di cronaca particolarmente cruenti saltati all’attenzione dell’opinione pubblica, come esempio il delitto di Cogne.

Taluni difensori, in realtà anche in molte altre indagini, si sono avvalsi dell’opera di un investigatore privato per farsi agevolare nel loro compito. Ma quali sono le mansioni degli investigatori privati?

Principalmente sono soggetti dotati di una specifica autorizzazione di polizia, che gli consente di agire per conto del privato e fissare e documentare in modo legalmente ineccepibile, fatti ed avvenimenti che sono oggetto del loro mandato. Il classico caso di una infedeltà coniugale non deve essere visto solo dal lato umano, ma ha spesso risvolti di carattere legale che devono essere trattati con il giusto rigore affinché il materiale raccolto sia idoneo anche in Tribunale, magari in un giudizio di separazione.

Non basta infatti documentare un fatto, ma occorre farlo nel modo corretto, affinché il materiale raccolto possa poi essere ammesso come prova. Quello che sembra scontato in realtà non lo è affatto. Dietro le investigazioni private si celano spesso profili professionali di elevato spessore, che spaziano nella conoscenza di varie discipline, tra cui il diritto, la medicina legale e la conoscenza delle tecnologie più moderne.

La ricerca di persone scomparse, anche in ambito internazionale

L’attività di ricerca di una persona scomparsa vede spesso nell’investigatore privato un elemento cardine per il rintraccio di quei soggetti che si sono allontanati, anche spontaneamente, in ambiti transnazionali.

Forti di una rete di collaborazione che esiste a livello mondiale, le investigazioni private possono risultare risolutive in tutti quei casi in cui sia necessario operare anche in ambiti internazionali, come nel caso delle persone scomparse.

È nota la difficoltà che esiste nell’operare in paesi che sono lontani migliaia di chilometri e che hanno proprio nella lingua e nella distanza la loro principale barriera verso chi voglia legittimamente ricercare un familiare oppure un altro soggetto che risulti irreperibile. L

a conoscenza degli ordinamenti stranieri e l’accesso a banche dati pubbliche, talvolta di difficile comprensione per il comune cittadino, permette a questi professionisti di dirimere dubbi che spesso attanagliano familiari o conoscenti, fornendo loro riscontri ed elementi indiziari tali da rendere più agevole un eventuale rintraccio.

Come per le normali forze di polizia, esistono investigatori privati particolarmente specializzati in talune branche operative, come nel caso in esame. Gli esiti possono poi essere concretamente utilizzati anche per dare vigore alle indagini ufficiali in corso.

Le investigazioni private a fini patrimoniali

La tutela del credito rappresenta un incarico particolarmente delicato. La verifica della possibile solvibilità di un possibile cliente, specie in contratti di particolare rilevanza patrimoniale, può fare la differenza perfino per la sopravvivenza di una azienda, che può trovarsi esposta anche per decine di migliaia di euro in caso di insolvenze o truffe.

Proprio per questa ragione l’investigazione privata opera con discrezione, fornendo riscontro in tutti quei casi in cui prendere una decisione va ben oltre la semplice lettura di un bilancio. Esistono situazioni che sono ineccepibili a livello documentale, ma che celano risvolti che possono essere verificati solo da riscontri diretti e dalla verifica puntuale di quanto riportato su carta.

Che l’investigatore privato costi è un dato di fatto, ma è niente se paragonato al ritorno in termini economici che si ottiene dal poter recedere prima del tempo da una situazione che è potenzialmente letale per la stabilità finanziaria di una azienda.

L’investigazione privata e le nuove tecnologie

investigazioniÈ possibile affermare senza tema di smentita che le investigazioni private abbiano avuto dimestichezza con tecnologie sofisticate ben prima che famosi telefilm polizieschi arrivassero alla grande audience attuale.

Sono sempre di più le agenzie investigative che vantano branche che si occupano di sicurezza informatica e di quello che in gergo viene chiamato OSINT, ovvero la ricerca di informazioni sulle persone da fonti aperte. Oggi i social network hanno aperto nuovi scenari, specie per la ricerca di informazioni che sono disponibili semplicemente consultando un profilo Facebook oppure un account Twitter.

Molte aziende verificano la loro reputazione in rete affidando questi incarichi agli investigatori privati, per verificare una eventuale concorrenza scorretta, oppure alla ricerca di dipendenti infedeli. Inoltre la protezione dei device e dei sistemi in uso ad una azienda rappresenta un punto nodale dal quale non è più possibile prescindere.

Pensate ai danni che possono derivare dalla perdita o dal furto di un pc senza che questo sia stato accuratamente protetto, anche a livello informatico, contro questa eventualità. Ma anche lo stalking o il bullismo operato via social network rappresentano la nuova frontiera dell’investigazione privata, che ha la possibilità di muoversi in modo rapido e snello, fornendo risposte e consulenza legale, oltre che supporto concreto alle vittime.

L’investigazione privata a tutela degli incarichi di particolare riservatezza

La reputazione di una persona rappresenta il suo primo biglietto da visita. Tuttavia quando si discute di posizioni di particolare delicatezza, che necessitano di riservatezza e particolare fedeltà e mancanza di conflitto di interessi del dipendente, potrebbe essere utile, se non addirittura opportuno, far precedere ad una eventuale assunzione una valutazione da parte di una agenzia di investigazioni.

Si tratta di una prassi non scritta ma comune a molte ed importanti società verso quegli incarichi dove l’azienda pone a contatto con il dipendente segreti industriali che possono valere anche milioni di euro.

L’investigatore privato, costi

Quanto costa un investigatore privato? Si tratta ovviamente di una domanda priva di una risposta univoca. Le variabili sono molteplici ma quello da prendere in considerazione non è tanto l’esborso necessario a garantirsi i servizi di una buona agenzia di investigazioni, quanto il beneficio che questo accorgimento porterà. Si tratta di un servizio da valutare in prospettiva e mai sul momento. Inoltre molte agenzie mettono a disposizione dei clienti pacchetti appositi in base ad esigenze standardizzate, prevedendo poi dei supplementi in caso di richieste particolari.